La tecnologia a portata degli over 60

Quando si parla di tecnologia si immagina un mondo di persone giovani: dai ragazzini con i video giochi ai genitori con smartphone e tablet. Difficile immaginare un over 60 o addirittura 70 che sfrutti la tecnologia e quindi sia al passo con i tempi. Anzi lo si immagina corrucciato a inveire contro questi “aggeggi”.

Tutto ciò è pensiero comune e non dista molto dalla realtà: le persone più anziane sono molto legate alle abitudini e per loro risulta veramente difficile concepire un modo differente di comunicare.
Il mondo social per esempio sembra non avere granché a che fare con un target di età elevata come la maggior parte delle applicazioni. Rimane un dato di fatto che anche queste persone possano essere interessanti per il mercato.

Non è né plausibile né accettabile che una parte della popolazione venga tagliata fuori dall’“era digitale”. Ci sono moltissimi ambiti in cui la tecnologia aiuta anche chi sembra non concepirla in quanto parte di un mondo che non comprendono al 100%. Ma se poi pensiamo a quante cose si possono fare e a quante scoperte un “nonno” può fare grazie alla tecnologia è facile capire che anche loro devono e possono averne accesso. Video-chiamare parenti lontani, acquistare un oggetto senza l’aiuto di nessuno e farselo recapitare a casa. Ma anche prenotare un viaggio e un libro di ricette.

Ci sono vari “brand” che si occupano di creare dei prodotti che siano a misura di “old generation”.

I prodotti tecnologici per la “vecchia generazione”

Nel mondo della telefonia ci sono prodotti sempre più sofisticati, tanto che ora si parla di intelligenza artificiale nel mobile.  Ma quindi se i prodotti in qualche modo diventano sempre più complicati come si fa a soddisfare un cliente che invece cerca l’esatto opposto?  Ovviamente comprendendo il suo bisogno. Ecco che nel mercato troviamo prodotti adatti alle esigenze di questo particolare gruppo di clienti. Vediamone alcuni.

1. Telefono cellulare con tasto SOS. Questo telefono ha le funzionalità di un cellulare modello base e quindi di mandare messaggi e ricevere e fare telefonate. La sua caratteristica principale è l’essere munito di un pulsante abbastanza grande e comodo da premere nel momento del bisogno. Quindi se il proprietario del telefono si sentisse male dovrà solo pigiare questo bottone per inviare un messaggio d’aiuto automatico a dei numeri preselezionati.

2. Smartphone facile munito di poche applicazioni considerate utili per i Senior e numeri grandi e di facile digitazione. L’interfaccia quindi è estremamente semplice e studiata per essere intuitiva. In questo caso si propone l’utilizzo del web anche se con una proposta limitata di applicazioni già installate e munite di una veloce guida introduttiva. Al momento della chiamata i numeri sono mostrati in grandi icone facilmente leggibili per facilitare chi con gli anni che avanzano ha problemi di vista.

3. Tariffe adatte, dal momento che l’utilizzo del telefono o della tecnologia mobile nelle persone senior è abbastanza diversa dai più giovani. Se i giovani e i professionisti passano molto tempo, quindi minuti nei Social e App di comunicazione visiva e non, i meno giovani invece si concentrano più sulla classica telefonata verso due o tre numeri preferiti. Ecco che si possono trovare tariffe in base all’età che sono basate su studi statistici. Con pochi Euro al mese si possono avere minuti illimitati verso due numeri per esempio e un tot di SMS gratis.

4. Applicazioni per anziani. Ci sono delle applicazioni che se installate in un normale smartphone con tecnologia Android trasformano l’interfaccia in modo da renderlo fruibile grazie alle icone ingrandite. Allo stesso modo viene ottimizzata la visualizzazione di funzionalità come la sveglia, la fotocamera, i messaggi, o la torcia.

5. Applicazioni per migliorare la vita. Chi pensa che i videogiochi sono solo per i ragazzini si sbaglia e infatti sono molte le App dedicate a essere passatempo per i “non più giovani”. Nonostante le statistiche dicano che la TV rimane il mezzo più utilizzato dagli over 60/70, sempre più anziani ricorrono a tablet e smartphone per passare il tempo. Molto diverse sicuramente ma con un loro mercato, semplici e di facile intuizione queste applicazioni hanno soprattutto il fine si far ragionare e tenere allenata la mente. Dai Cruciverba ai giochi di carte passando per le app musicali o quiz.

La tecnologia allunga e salva la vita.

Dai bottoni SOS alle App che tengono viva la mente sembra che la tecnologia faccia proprio bene quando utilizzata con criterio. Tenere un corpo sano con una leggera attività fisica e mantenere allenato il cervello portano molti vantaggi alle persone anziane. Quando si deve fare un regalo tecnologico ai nonni quindi vanno abbandonate le proposte ultra-performanti per far largo alla semplicità, fruibilità, facilità di comprensione e utilizzo.

Possiamo usare la tecnologia per tenere sotto controllo i nostri anziani e facilitare loro la vita. In caso di situazioni particolari si possono piazzare video camere in posti della casa vissuti dai nostri cari e mentre noi ci allontaniamo essere certi che vada tutto bene. Allo stesso modo installare un servizio di interfono in modo da poter comunicare anche a distanza senza che la persona si alzi per rispondere al citofono di casa.

Tecnologia per tutti

Sembra che la tecnologia abbia in qualche modo invertito i ruoli infatti sono i nativi digitali che si trasformano in insegnanti e istruiscono i capifamiglia. Impossibile pensare che una persona di 70 anni possa utilizzare il web e gli strumenti tecnologici come farebbe una persona che è nata e cresciuta con questa possibilità. Ma ciò non esclude tuttavia che una volta apprese le dinamiche d’utilizzo dei mezzi tecnologici, i “nonni” siano in grado di utilizzare con competenza le numerose opportunità del mondo tecnologico.

Up Next

Correlati Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha loading...