Recensione Hitman: Absolution disponibile per Xbox 360 e PS3

La serie Hitman è sempre stata molto apprezzata sia dalla critica che dai fan, ma ogni volta alcune disattenzioni e piccole imperfezioni non hanno permesso a nessun capitolo della saga di entrare a far parte dell’olimpo dei capolavori; questo però non ha mai spaventato gli sviluppatori di IO Interactive e dopo tanta attesa finalmente ci siamo, l’ultimo capitolo della serie di Hitman è finalmente arrivato sugli scaffali e potremo nuovamente vestire i panni dell’agente 47 e immergerci in questa nuova avventura.

 

Le vicende di Hitman: Absolution riprendono lì dove si erano concluse quelle di “Blood Money” con 47 che è riuscito ad evitare quasi per miracolo una morte prematura durante il suo ultimo incarico, senza sapere di essere riuscito a cavarsela grazie ad un piano di Diana Burnwood. Senza fare alcuna anticipazione sulla trama va detto che pur non brillando per la sua complessità si lascia comunque seguire con grande attenzione grazie ad una eccellente caratterizzazione dei personaggi e dall’ottima regia delle scene di intermezzo.

Vero fiore all’occhiello della produzione è ancora una volta il gameplay che, pur fondandosi sulle stesse basi che hanno decretato il successo della serie, è stato ancora ampliato per offrire al giocatore una enorme quantità di possibilità. Pur avendo la possibilità di fare una strage con le armi spianate gli sviluppatori hanno fatto in modo che il giocatore abbia veramente tanti modi di portare a termine un incarico e minori saranno le vittime inutili maggiore sarà il punteggio ricevuto al termine della missione. Sarà necessario studiare per bene l’ambiente che ci circonda e studiare come e quando colpire il nostro bersaglio per ottenere il massimo del punteggio.

Non si può infine non menzionare l’eccellente lavoro svolto dai ragazzi di IO Interactive per quanto riguarda il comparto tecnico che oltre ad offrire un eccellente colpo d’occhio mette il giocatore di fronte a delle ambientazioni spettacolari, stracolme di gente con routine comportamentali che variano a seconda delle azioni del giocatore aumentando enormemente la rigiocabilità del titolo.

 

Up Next

Correlati Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha loading...