Come aggiornare il proprio PC a Windows 8

Da poco è stato ufficialmente rilasciato al pubblico Windows 8, l’ultima versione del sistema operativo di casa Microsoft. Per invogliare gli utenti ad aggiornare i propri dispositivi Microsoft ha studiato due offerte: la prima offre l’aggiornamento da una qualunque delle vecchie versioni di Windows a Windows 8 Pro al prezzo di 59,99€; mentre la seconda offre a chiunque abbia acquistato un pc nuovo con Windows 7 dal 2 giugno in poi l’aggiornamento a Windows 8 al prezzo di 14,99€.

Una volta effettuato l’aggiornamento inoltre sarà possibile scaricare gratuitamente anche Windows Media Center utilizzando l’opzione “aggiungi funzionalità” in Windows.

 

Windows 8, breve recensione

Chi ha avuto modo di dare un primo sguardo a Windows 8 si sarà sicuramente reso conto di come quest’ultimo sia profondamente diverso dalle precedenti versioni; l’enorme diffusione dei dispositivi portatili avvenuta negli ultimi anni ha spinto Microsoft a concentrarsi sullo sviluppo di un sistema pensato non più esclusivamente per sistemi desktop/laptop ma un sistema che potesse adattarsi perfettamente anche al mercato degli smartphone e dei tablet. Windows 8 nasce dalla fusione di due interfacce: quella del nuovo menù start (che è praticamente un sistema operativo indipendente) e quella classica di Windows; all’avvio di Windows all’utente non appare più il desktop bensì una schermata pensata appositamente per sistemi touch (ma che può essere tranquillamente utilizzata con mouse e tastiera) ed il desktop così come lo conosciamo può essere “richiamato” direttamente da questa schermata.

Come passare a Windows 8

E’ possibile effettuare il passaggio a Windows 8 sia con una “installazione pulita” (ossia formattando il pc poi installando Windows 8 da zero) oppure aggiornando il proprio sistema operativo alla nuova versione proprio come se fosse un semplice aggiornamento di sistema. La seconda opzione, che è anche la più facile, avviene tramite un software appositamente creato da Microsoft che in maniera totalmente automatica verifica la compatibilità del sistema e suggerisce all’utente il miglior metodo di aggiornamento. A seconda che si provenga da Windows XP, Vista o 7 è possibile mantenere più o meno impostazioni e file:

Windows XP: per chi effettua l’aggiornamento da Windows XP a Windows 8 è possibile mantenere solamente solo i file personali, ossia il contenuto della cartella documenti.

Windows Vista: per chi effettua l’aggiornamento da Windows Vista a Windows 8 è possibile conservare i file personali e anche delle impostazioni di Windows.

Windows 7: chi effettua l’aggiornamento da Windows 7 a Windows 8 infine sarà possibile conservare file personali, impostazioni, e applicazioni compatibili.

In linea di massima il nostro consiglio è quello di effettuare sempre un’installazione pulita così da ottenere il massimo delle performance dal nuovo sistema operativo.

Fonte | MSN Windows 8 Download

Up Next

Correlati Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha loading...